Contratto (Online) Google Workspace for Education

Ultima modifica: 21 dicembre 2020 |

Se ha sottoscritto una variante offline del presente Contratto per l’utilizzo dei Servizi di Google Workspace for Education con il medesimo Account di Google Workspace for Education, i termini di seguito riportati non sono a Lei applicabili e i Suoi termini stabiliti offline regolano il Suo utilizzo dei Servizi di Google Workspace for Education.

Se il Suo account di fatturazione si trova in India, si prega di leggere i presenti Termini di Servizio, che si applicano al Suo utilizzo di Google Workspace for Education.

Se il Suo account di fatturazione si trova in Brasile, si prega di leggere i presenti Termini di Servizio, che si applicano al Suo utilizzo di Google Workspace for Education.

Se a sua conta para faturamento é no Brasil, por gentileza veja o Termos de Serviço, que será o Termo aplicável à sua utilização da Google Workspace for Education.

お客様の請求先アカウントが日本の場合、お客様のGoogle Workspace for Educationのご利用に対してはこちらの利用規約が適用されます.

Il presente Contratto Google Workspace for Education (il “Contratto”) è sottoscritto da Google e dalla persona fisica o giuridica che lo accetta (“Cliente”), e regola l’accesso ai e l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente. Il termine “Google” ha il significato ad esso attribuito all’indirizzo https://cloud.google.com/terms/google-entity.

Il presente Contratto entrerà in vigore quando il Cliente clicca sul tasto di accettazione (la “Data di Entrata in Vigore”). Se Lei accetta per conto del Cliente, dichiara e garantisce di: (i) essere legittimamente e pienamente autorizzato a vincolare il Cliente al presente Contratto; (ii) di aver letto e compreso il presente Contratto; e (iii) di accettare, per conto del Cliente, il presente Contratto.

    • 1. Fornitura dei Servizi.
      • 1.1 Utilizzo dei Servizi. Durante il Periodo di Validità, Google fornirà i Servizi in conformità al presente Contratto, compreso lo SLA. Il Cliente potrà utilizzare i Servizi ordinati attraverso il Modulo d’Ordine o l’Ordine di Rivendita applicabili, in conformità al presente Contratto.
      • 1.2 Admin Console. Il Cliente avrà accesso alla Admin Console, attraverso la quale potrà gestire il suo utilizzo dei Servizi.
      • 1.3 Account; Verifica per l’Utilizzo dei Servizi.
        • (a) Account. Il Cliente deve avere un Account per utilizzare i Servizi ed è responsabile delle informazioni che fornisce per creare l’Account, della sicurezza delle sue password relative all’Account e di qualsiasi uso del suo Account. Google non ha alcun obbligo di fornire più di un Account al Cliente.
        • (b) Verifica per l’Utilizzo dei Servizi. Il Cliente deve verificare un Indirizzo E-mail di Dominio o un Nome di Dominio per poter utilizzare i Servizi. Se il Cliente non dispone di una valida autorizzazione per l’utilizzo dell’Indirizzo E-mail di Dominio, ovvero non possiede o non ha il controllo del Nome di Dominio, Google non avrà alcun obbligo di fornire al Cliente i Servizi e potrà eliminare l’Account senza preavviso.
      • 1.4 Termini Richiamati. I Termini URL, inclusi i Termini Specifici di Servizio e l’Emendamento sul Trattamento dei Dati, si intendono con tale richiamo parte integrante del presente Contratto. Il Cliente potrebbe, inoltre, essere tenuto ad accettare l’Emendamento sul Trattamento dei Dati attraverso l’Admin Console solamente per motivi tecnici od operativi, ma tale accettazione non pregiudicherà i diritti e gli obblighi delle parti come stabiliti nel presente Contratto o nell’Emendamento sul Trattamento dei Dati.
      • 1.5 Modifiche.
        • (a) Ai Servizi. Google potrà apportare, di volta in volta, modifiche commercialmente ragionevoli ai Servizi. Google informerà il Cliente qualora (i) apporti una modifica significativa ai Servizi che abbia un impatto rilevante sull’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente e (ii) il Cliente abbia concordato con Google di essere informato di tale modifica.
        • (b) Al Contratto. Google potrà modificare, di volta in volta, i termini del presente Contratto, e pubblicherà tali modifiche all’indirizzo https://workspace.google.com/terms/intl/it/education_terms.html. Tali modifiche avranno effetto solamente a partire dall’inizio del successivo Periodo di Validità dell’Ordine del Cliente (in tale momento l’uso continuativo dei Servizi da parte del Cliente costituirà accettazione delle modifiche). La presente Sezione 1.5(b) (Modifiche al Contratto) non si applica alle modifiche ai Termini URL.
        • (c) Ai Termini URL (ad eccezione dell’Emendamento sul Trattamento dei Dati). Google potrà modificare, di volta in volta, i Termini URL, e ne darà comunicazione al Cliente qualora tali modifiche siano significative. Google potrà informare il Cliente in caso di modifiche rilevanti allo SLA tramite la relativa pagina web dello SLA. Le modifiche significative ai Termini URL entreranno in vigore 30 giorni dopo la comunicazione, ad eccezione del fatto che (i) le modifiche allo SLA che abbiano effetti significativamente pregiudizievoli entreranno in vigore 90 giorni dopo la comunicazione e (ii) le modifiche applicabili ai nuovi Servizi o alle nuove funzionalità entreranno in vigore immediatamente. La presente Sezione 1.5(c) (Modifiche ai Termini URL (ad eccezione dell’Emendamento sul Trattamento dei Dati)) non si applica alle modifiche apportate all’Emendamento sul Trattamento dei Dati.
        • (d) All’Emendamento sul Trattamento dei Dati. Google potrà modificare l’Emendamento sul Trattamento dei Dati solo se tale modifica è necessaria per conformarsi a disposizioni di legge o regolamentari applicabili, alla decisione di un tribunale o alle linee-guida emesse da un’autorità o un’agenzia governative, se tale modifica è espressamente consentita dall’Emendamento sul Trattamento dei Dati, ovvero se tale modifica:
          • (i) è commercialmente ragionevole;
          • (ii) non comporta un peggioramento della sicurezza complessiva dei Servizi;
          • (iii) non amplia l’ambito di applicazione del e non rimuove alcuna restrizione al trattamento dei “Dati Personali del Cliente” (“Customer Personal Data”) da parte di Google, come descritto nella sezione “Ambito di Applicazione del Trattamento” (“Scope of Processing”) dell’Emendamento sul Trattamento dei Dati; e
          • (iv) non ha altrimenti un significativo impatto negativo sui diritti del Cliente ai sensi dell’Emendamento sul Trattamento dei Dati.
        • Se Google apporterà una modifica significativa all’Emendamento sul Trattamento dei Dati ai sensi della presente sezione 1.5(d) (Modifiche all’Emendamento sul Trattamento dei Dati), Google pubblicherà la modifica sulla pagina web ove si può consultare l’Emendamento sul Trattamento dei Dati.
        • (e) Interruzione dei Servizi Essenziali. Google informerà il Cliente almeno 12 mesi prima di interrompere qualsiasi Servizio Essenziale (o una rilevante funzionalità ad esso associata), a meno che Google non sostituisca il Servizio Essenziale o la funzionalità interrotti con un Servizio Essenziale o una funzionalità analoghi. Le disposizioni della presente Sezione 1.5(e) (Interruzione dei Servizi Essenziali) non limitano in alcun modo il fatto che Google possa apportare le modifiche necessarie per conformarsi alle disposizioni di legge applicabili, per affrontare un rischio significativo per la sicurezza ovvero evitare un rilevante onere economico o tecnico. La presente Sezione 1.5(e) (Interruzione dei Servizi Essenziali) non si applica ai Servizi Ulteriori o a Servizi, offerte o funzionalità precedenti alla disponibilità generale.
    • 2. Termini di Pagamento. Se le Tariffe sono applicabili all’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente, a tali Servizi si applicano i termini della presente Sezione 2 (Termini di Pagamento).
      • 2.1 Opzioni di Misurazione dell’Utilizzo e di Fatturazione. Alla Data di Inizio della Fatturazione, o a seguito della stessa, Google fatturerà al Cliente in anticipo l’Addebito Mensile o l’Addebito Annuale, a seconda dei casi, secondo quanto indicato nel Modulo d’Ordine. Gli strumenti di misurazione a disposizione di Google saranno utilizzati per calcolare l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente, e tale calcolo da parte di Google al fine di determinare le Tariffe è definitivo e irrevocabile.
      • 2.2 Pagamento. Il cliente pagherà tutte le Tariffe nella valuta indicata in fattura. Tutte le Tariffe sono dovute entro 30 giorni dalla data della fattura. Google non ha alcun obbligo di fornire più di una fattura. I pagamenti effettuati tramite bonifico bancario devono includere i dati bancari forniti da Google.
      • 2.3 Tasse.
        • (a) Il Cliente è responsabile del pagamento di eventuali Tasse e pagherà a Google i Servizi senza alcuna riduzione dovuta alle Tasse. Se Google ha l’obbligo di riscuotere o pagare qualsiasi Tassa, tale Tassa sarà fatturata al Cliente e il Cliente pagherà tale Tassa a Google, a meno che il Cliente non fornisca a Google un certificato di esenzione fiscale valido e tempestivo.
        • (b) Il Cliente fornirà a Google tutte le informazioni necessarie per fini di identificazione fiscale che Google potrebbe richiedere ai sensi delle disposizioni di legge applicabili per assicurarsi di rispettare la normativa fiscale e le disposizioni delle autorità fiscali nelle diverse giurisdizioni applicabili. Il Cliente sarà tenuto a pagare (o a rimborsare a Google) eventuali tasse, interessi, penali o multe derivanti da eventuali dichiarazioni errate del Cliente.
      • 2.4 Contestazioni sui Pagamenti. Eventuali contestazioni riguardanti i pagamenti devono essere presentate prima della data di scadenza del relativo pagamento. Se le parti stabiliscono che determinate inesattezze nella fatturazione sono imputabili a Google, Google non emetterà una fattura di rettifica, bensì emetterà una nota di credito specificando l’importo errato nella fattura in questione. Se una fattura contestata non è stata ancora pagata, Google applicherà l’importo indicato nella nota di credito alla fattura contestata e il Cliente sarà responsabile del pagamento del saldo netto che risulti dovuto su tale fattura. Nessuna disposizione del presente Contratto obbliga Google a concedere un credito a favore di alcun soggetto.
      • 2.5 Pagamenti in Ritardo; Sospensione. I pagamenti effettuati in ritardo potranno essere soggetti a interessi di mora al tasso dell’1,5% al mese (o al tasso più alto consentito dalla legge, se inferiore) a partire dalla data di scadenza del pagamento fino a che il debito venga interamente estinto. Il Cliente sarà responsabile di tutte le spese ragionevoli (incluse le spese legali) sostenute da Google per la riscossione di tali importi pagati in ritardo. Se il pagamento del Cliente per i Servizi è scaduto, Google potrà altresì Sospendere i Servizi o risolvere il Contratto per inadempimento ai sensi della Sezione 8.3 (Risoluzione per Inadempimento).
      • 2.6 Nessun Obbligo di Fornire un Numero d’Ordine d’Acquisto. Il Cliente ha l’obbligo di pagare tutte le Tariffe applicabili senza che Google debba fornire un numero d’ordine d’acquisto sulla fattura di Google o altrove.
      • 2.7 Revisione dei Prezzi. Google potrà modificare i Prezzi in qualsiasi momento, salve espresse disposizioni in senso contrario contenute in un’appendice o in un Modulo d’Ordine. Google informerà il Cliente di eventuali modifiche con almeno 30 giorni d’anticipo. I Prezzi applicati al Cliente cambieranno a partire dall’inizio del successivo Periodo di Validità dell’Ordine del Cliente, a seguito del menzionato intervallo di 30 giorni.
    • 3. Obblighi del Cliente.
      • 3.1 Usi Consentiti. L’uso dei Servizi ai sensi del presente Contratto è consentito solo (a) agli istituti scolastici ed educativi senza scopo di lucro che soddisfano i criteri stabiliti all’indirizzo https://support.google.com/a/answer/134628?hl=it o a un successivo URL che sostituisca il precedente e (b) ad altri enti senza scopo di lucro (come definiti dalle disposizioni di legge applicabili).
      • 3.2 Rispetto degli Obblighi. Il Cliente si impegna a (a) garantire che l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente e dei suoi Utenti Finali sia conforme al Contratto, (b) compiere ogni sforzo commercialmente ragionevole per prevenire e porre fine a qualsiasi utilizzo non autorizzato dei o accesso non autorizzato ai Servizi, e (c) informare tempestivamente Google qualora il Cliente venga a conoscenza di qualsiasi utilizzo non autorizzato dei o accesso non autorizzato ai Servizi, l’Account o la password del Cliente. Google si riserva il diritto di effettuare indagini su eventuali violazioni dell’AUP da parte del Cliente, che possono includere la verifica dei Dati del Cliente.
      • 3.3 Privacy. Il Cliente è responsabile di tutti i consensi e le comunicazioni necessari per consentire (a) l’utilizzo e la ricezione dei Servizi da parte del Cliente e (b) l’accesso ai, l’archiviazione e il trattamento dei dati forniti dal Cliente (inclusi i Dati del Cliente) da parte di Google ai sensi del Contratto.
      • 3.4 Restrizioni. Il Cliente non potrà, e non permetterà agli Utenti Finali di: (a) copiare, modificare o creare un’opera derivata dai Servizi; (b) decodificare, decompilare, tradurre, disassemblare ovvero tentare in altro modo di estrarre parte del o l’intero codice sorgente dei Servizi (a meno che, e nella misura in cui, tale restrizione sia espressamente vietata dalle disposizioni di legge applicabili); (c) vendere, rivendere, concedere in sub-licenza, trasferire o distribuire alcuni o tutti i Servizi; o (d) accedere ai o utilizzare i Servizi (i) per Attività ad Alto Rischio, (ii) in violazione dell’AUP, (iii) in modo da evitare di incorrere nel pagamento di eventuali Tariffe (inclusa la creazione di più Account del Cliente per simulare o agire come un unico Account del Cliente ovvero per eludere l’applicazione di limiti o quote di utilizzo specifici per Servizio), (iv) per effettuare operazioni di data mining relative a criptovalute senza la previa approvazione scritta di Google, (v) per effettuare chiamate ai o ricevere chiamate dai servizi di emergenza, salva diversa indicazione nei Termini Specifici di Servizio, (vi) per materiali o attività soggetti alle norme ITAR (International Traffic in Arms Regulations) dello United States Department of State, (vii) in modo da violare le, o causare la violazione delle, Leggi sul Controllo delle Esportazioni, o (viii) al fine di trasmettere, archiviare o elaborare informazioni sanitarie soggette alle norme HIPAA statunitensi, salvo quanto consentito ai sensi di un HIPAA BAA sottoscritto ed in vigore.
      • 3.5 Prodotti Aggiuntivi. Google mette a disposizione del Cliente e dei suoi Utenti Finali alcuni Prodotti Aggiuntivi opzionali. L’utilizzo dei Prodotti Aggiuntivi è soggetto ai Termini Aggiuntivi di Prodotto. Il Cliente potrà attivare o disattivare i Prodotti Aggiuntivi in qualsiasi momento attraverso l’Admin Console. Il Cliente otterrà il consenso dei genitori per la raccolta e l’uso dei dati personali nei Prodotti Aggiuntivi che il Cliente intenda abilitare, prima di consentire agli Utenti Finali di età inferiore ai 18 anni di accedere a o utilizzare tali Prodotti Aggiuntivi.
      • 3.6 Gestione dei Servizi. Il Cliente potrà specificare, tramite l’Admin Console, uno o più Amministratori che avranno il diritto di accedere agli Admin Account. Il Cliente ha la responsabilità di mantenere la riservatezza e la sicurezza degli Account Utente Finale e delle relative password, ed è responsabile di qualsiasi utilizzo degli Account Utente Finale. Il Cliente accetta che le responsabilità di Google non si estendono alla gestione o amministrazione interne dei Servizi per il Cliente o per gli Utenti Finali.
      • 3.7 Monitoraggio degli Abusi. Il Cliente è l’unico responsabile del monitoraggio, della risposta e dell’elaborazione dei messaggi di posta elettronica inviati agli pseudonimi “abuso (abuse)” e “amministratore del server di posta elettronica (postmaster)” per i Nomi di Dominio del Cliente, ma Google può monitorare i messaggi di posta elettronica inviati a questi pseudonimi per consentire a Google di identificare gli abusi relativi ai Servizi.
      • 3.8 Richiesta di Ulteriori Account Utente Finale durante il Periodo di Validità dell’Ordine. Il Cliente potrà richiedere ulteriori Account Utente Finale durante il Periodo di Validità di un Ordine mediante un Modulo d’Ordine o un Ordine di Rivendita aggiuntivi, ovvero effettuando un ordine tramite l’Admin Console. Tali ulteriori Account Utente Finale avranno un periodo di validità, calcolato in proporzione al Periodo di Validità dell’Ordine, che terminerà nell’ultimo giorno del Periodo di Validità dell’Ordine.
    • 4. Sospensione.
      • 4.1 Violazioni dell’AUP. Qualora venga a conoscenza del fatto che l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente o di un qualsiasi Utente Finale viola l’AUP, Google ne darà comunicazione al Cliente e chiederà al Cliente di correggere la violazione. Qualora il Cliente non elimini la violazione entro 24 ore dalla richiesta di Google, Google potrà Sospendere in tutto o in parte l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente fino a quando la violazione non sarà stata eliminata. La Sospensione dei Servizi potrà comprendere la rimozione o l’annullamento della condivisione dei contenuti che violano l’AUP.
      • 4.2 Altre Sospensioni. Fermo restando quanto previsto alla Sezione 4.1 (Violazioni dell’AUP), Google può immediatamente Sospendere in tutto o in parte l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente (compreso l’utilizzo dell’Account sottostante) qualora: (a) Google ritenga ragionevolmente che l’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente o di qualsiasi Utente Finale possa avere un impatto negativo sui Servizi, sull’utilizzo dei Servizi da parte di altri clienti o dei loro utenti finali, ovvero sulla rete o sui server Google utilizzati per fornire i Servizi; (b) vi sia un accesso da parte di terzi ai Servizi che si sospetta non sia autorizzato; (c) Google ritenga ragionevolmente che una Sospensione immediata sia necessaria al fine di conformarsi a disposizioni di legge o regolamentari applicabili; ovvero (d) il Cliente sia in violazione della Sezione 3.3 (Restrizioni) o dei Termini Specifici di Servizio. Google revocherà tale Sospensione quando gli eventi che hanno dato luogo alla Sospensione saranno stati risolti. Su richiesta del Cliente, Google comunicherà al Cliente i motivi della Sospensione non appena ciò sarà ragionevolmente possibile, a meno che non sia vietato dalle disposizioni di legge applicabili.
    • 5. Diritti di Proprietà Intellettuale; Protezione dei Dati dei Clienti; Feedback; Utilizzo delle Caratteristiche dei Segni Distintivi all’interno dei Servizi.
      • 5.1 Diritti di Proprietà Intellettuale. Salvo quanto espressamente stabilito nel presente Contratto, il presente Contratto non concede ad alcuna delle parti alcun diritto, espresso o implicito, sui contenuti o sulla proprietà intellettuale dell’altra parte. Le parti concordano che il Cliente è titolare di tutti i Diritti di Proprietà Intellettuale relativi ai Dati del Cliente, e Google è titolare di tutti i Diritti di Proprietà Intellettuale relativi ai Servizi.
      • 5.2 Protezione dei Dati del Cliente. Google accederà a o utilizzerà i Dati del Cliente unicamente per fornire i Servizi e il TSS al Cliente ovvero secondo le diverse istruzioni del Cliente. Senza che ciò costituisca una limitazione al carattere generale del periodo precedente, Google non elaborerà i Dati del Cliente per scopi di Pubblicità o per distribuire Pubblicità nei Servizi. Google ha implementato e manterrà misure di sicurezza amministrative, fisiche e tecniche per proteggere i Dati del Cliente, come ulteriormente specificato nell’Emendamento sul Trattamento dei Dati.
      • 5.3 Feedback del Cliente. A sua discrezione, il Cliente potrà fornire commenti o suggerimenti sui Servizi a Google (“Feedback”). Se il Cliente fornisce un Feedback, Google e le proprie Affiliate potranno utilizzare tale Feedback senza limitazioni e senza obbligo alcuno nei confronti del Cliente.
      • 5.4 Utilizzo delle Caratteristiche dei Segni Distintivi all’interno dei Servizi. Google mostrerà all’interno dei Servizi solo le Caratteristiche dei Segni Distintivi del Cliente che il Cliente autorizzerà caricandole nei Servizi. Google mostrerà tali Caratteristiche dei Segni Distintivi del Cliente all’interno delle aree designate delle pagine web che mostrano i Servizi al Cliente o ai suoi Utenti Finali. Il Cliente potrà specificare i dettagli di tale utilizzo nell’Admin Console. Google potrà altresì mostrare le Caratteristiche dei Segni Distintivi di Google su tali pagine web al fine di indicare che i Servizi sono forniti da Google.
    • 6. Servizi di Supporto Tecnico. Subordinatamente al pagamento delle Tariffe applicabili, Google fornirà il TSS al Cliente durante il Periodo di Validità in conformità alle Linee-Guida del TSS. Determinati livelli del TSS includono una Tariffa periodica minima, come indicato all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/tssg.html. Qualora il Cliente declassi il proprio livello del TSS nel corso di qualsiasi mese di calendario, Google potrà continuare a fornire il TSS allo stesso livello e per le stesse Tariffe del TSS applicate prima del declassamento per il resto di tale mese.
    • 7. Informazioni Riservate.
      • 7.1 Obblighi. La parte ricevente utilizzerà le Informazioni Riservate della parte che le ha divulgate solamente al fine di esercitare i propri diritti e adempiere i propri obblighi ai sensi del Contratto, e utilizzerà ragionevole diligenza per evitare la divulgazione delle Informazioni Riservate della parte da cui le ha ricevute. La parte ricevente potrà rendere note le Informazioni Riservate solamente ai propri dipendenti, Affiliate, agenti o consulenti professionisti (“Delegati”) che necessitano di conoscerle e che hanno accettato per iscritto di (o, nel caso di consulenti professionisti, sono altrimenti obbligati a) mantenerle riservate. La parte ricevente si assicurerà che i propri Delegati utilizzino le Informazioni Riservate ricevute unicamente al fine di esercitare i diritti e adempiere gli obblighi previsti dal presente Contratto.
      • 7.2 Obblighi di Divulgazione. Ferma restando qualsiasi disposizione in senso contrario contenuta nel presente Contratto, la parte ricevente o le proprie Affiliate potranno altresì divulgare Informazioni Riservate nella misura richiesta dal Procedimento Legale applicabile, a condizione che tale parte e le proprie Affiliate compiano sforzi commercialmente ragionevoli per (a) informare prontamente l’altra parte prima di divulgare le Informazioni Riservate di quest’ultima e (b) soddisfare le richieste ragionevoli dell’altra parte con riguardo alle azioni di quest’ultima per opporsi alla divulgazione. Fermo restando quanto indicato sopra, le sottosezioni (a) e (b) che precedono non si applicheranno se la parte ricevente stabilisce che il rispetto di (a) e (b) potrebbe (i) comportare la violazione di un Procedimento Legale, (ii) ostacolare un’indagine governativa o (iii) cagionare la morte o gravi danni fisici a una persona.
    • 8. Durata e Risoluzione.
      • 8.1 Durata del Contratto. Il periodo di validità del presente Contratto (il “Periodo di Validità”) avrà inizio alla Data di Entrata in Vigore e continuerà fino a quando il Contratto non sarà risolto o rinnovato, ovvero sino a quando non sarà esercitato il recesso, come indicato nella presente Sezione 8 (Durata e Risoluzione).
      • 8.2 Rinnovo. Al termine di ciascun Periodo di Validità dell’Ordine, i Servizi (e gli eventuali Account Utente Finale precedentemente soggetti a Tariffe) si rinnoveranno automaticamente per un ulteriore Periodo di Validità dell’Ordine di 12 mesi. Se una delle parti non desidera che i Servizi siano rinnovati, deve comunicare all’altra parte tale intenzione almeno 15 giorni prima della fine del Periodo di Validità dell’Ordine in corso e la comunicazione di mancato rinnovo avrà effetto alla fine del Periodo di Validità dell’Ordine in corso.
      • 8.3 Risoluzione per Inadempimento. Nella misura consentita dalle disposizioni di legge applicabili, ciascuna delle parti può risolvere il presente Contratto con effetto immediato, dandone comunicazione scritta, se (a) l’altra parte non adempie le sue obbligazioni ai sensi del Contratto, tale inadempimento non ha scarsa importanza e la parte inadempiente non pone rimedio a tale inadempimento entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione scritta dell’inadempimento, o (b) l’altra parte cessa la propria attività, o è assoggettata a una procedura di insolvenza e tale procedura non viene archiviata entro 90 giorni.
      • 8.4 Recesso. Il Cliente potrà interrompere l’utilizzo dei Servizi in qualsiasi momento. A condizione che il Cliente adempia tutti i suoi impegni economici (ove presenti) ai sensi del relativo Modulo d’Ordine o comunque ai sensi del presente Contratto (incluso il pagamento di tutte le eventuali Tariffe per il Periodo di Validità dell’Ordine), il Cliente potrà altresì recedere dal presente Contratto a sua discrezione e in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta.
      • 8.5 Risoluzione ai sensi delle Disposizioni di Legge Applicabili; Violazioni di Legge. Google potrà risolvere il presente Contratto e/o qualsiasi Modulo d’Ordine applicabile con effetto immediato, dandone comunicazione scritta, qualora Google ritenga ragionevolmente che (a) continuare a fornire un qualsiasi Servizio utilizzato dal Cliente possa violare una o più disposizioni di legge o regolamentari applicabili, o (b) il Cliente abbia violato o abbia indotto Google a violare una Legge Anticorruzione o una Legge sul Controllo delle Esportazioni. In caso di risoluzione del Contratto da parte di Google ai sensi della Sezione 8.5(a), Google fornirà un rimborso pro rata delle eventuali Tariffe applicabili al periodo successivo alla risoluzione che non siano dovute e che siano state già pagate dal Cliente.
      • 8.6 Effetti della Risoluzione, del Recesso e del Mancato Rinnovo. Se il Contratto viene risolto o non rinnovato, ovvero se opera il recesso, (a) tutti i diritti e l’accesso ai Servizi cessano (incluso l’accesso ai Dati del Cliente), salvo quanto diversamente previsto nel presente Contratto, e (b) tutte le eventuali Tariffe dovute dal Cliente a Google saranno immediatamente dovute al momento della ricezione da parte del Cliente della fattura definitiva.
      • 8.7 Nessun Rimborso. Se non altrimenti specificato nel presente Contratto, la risoluzione, il recesso o il mancato rinnovo ai sensi di qualsiasi sezione del presente Contratto (incluso l’Emendamento sul Trattamento dei Dati) non obbligherà Google a rimborsare alcuna Tariffa.
    • 9. Pubblicità. Il Cliente è autorizzato a dichiarare pubblicamente di essere un cliente dei Servizi, in conformità alle Linee-Guida sui Segni Distintivi. Se il Cliente desidera utilizzare le Caratteristiche dei Segni Distintivi di Google in relazione ai Servizi, deve ottenere autorizzazione scritta da Google attraverso la procedura specificata nelle Linee-Guida sui Segni Distintivi. Google può inserire il nome del Cliente o le Caratteristiche dei Segni Distintivi del Cliente in elenchi di clienti di Google, sia online sia all’interno di materiali promozionali. Google può altresì menzionare a voce che il Cliente è un cliente dei Servizi. Nessuna delle parti necessita di un’autorizzazione ai sensi della presente Sezione 9 (Pubblicità) per rilasciare una dichiarazione pubblica sostanzialmente analoga a una dichiarazione pubblica precedentemente approvata. Qualsiasi uso delle Caratteristiche dei Segni Distintivi di una delle parti andrà a beneficio della parte che è titolare dei Diritti di Proprietà Intellettuale relativi a tali Caratteristiche dei Segni Distintivi. Ciascuna delle parti può revocare il diritto dell’altra parte di utilizzare le proprie Caratteristiche dei Segni Distintivi ai sensi della presente Sezione 9 (Pubblicità) previa comunicazione scritta all’altra parte e previo un ragionevole periodo di tempo per interromperne l’uso.
    • 10. Dichiarazioni e Garanzie. Ciascuna delle parti dichiara e garantisce (a) di essere legittimata e autorizzata a stipulare il presente Contratto e (b) che rispetterà tutte le disposizioni di legge e regolamentari applicabili alla fornitura, alla ricezione o all’utilizzo dei Servizi, ove applicabili.
    • 11. Esclusione di Responsabilità. Ad eccezione di quanto espressamente previsto dal presente Contratto, Google non rilascia e declina espressamente, nella misura massima consentita dalla legge applicabile, (a) garanzie di qualsiasi sorta, espresse, implicite, legali o d’altro tipo, incluse le garanzie di commerciabilità, idoneità per un particolare uso, titolo ed evizione, assenza di violazioni o funzionamento senza errori o interruzioni dei Servizi, e (b) dichiarazioni relative a contenuti o informazioni accessibili attraverso i Servizi.
    • 12. Limitazioni di responsabilità. .
      • 12.1 Limitazione della Responsabilità Indiretta. Nella misura massima consentita dalla legge applicabile e ferma restando la Sezione 12.3 (Responsabilità Illimitata) che segue, nessuna delle parti avrà alcuna Responsabilità derivante dal o relativa al Contratto per qualsiasi (a) danno consequenziale, speciale, accidentale o punitivo o (b) perdita di ricavi, utili, risparmi o avviamento.
      • 12.2 Limiti all’Importo della Responsabilità. La Responsabilità complessiva di ciascuna delle parti per i danni derivanti dal o relativi al Contratto è limitata al valore maggiore tra (a) $1.000 USD e (b) le Tariffe pagate dal Cliente nel corso dei 12 mesi che precedono l’evento che ha fatto sorgere la Responsabilità.
      • 12.3 Responsabilità Illimitata. Le disposizioni del Contratto non escludono né limitano la Responsabilità delle parti:
        • (a) per frode o false dichiarazioni;
        • (b) scaturente dalle obbligazioni di cui alla Sezione 13 (Indennizzo);
        • (c) per violazione dei Diritti di Proprietà Intellettuale dell’altra parte;
        • (d) scaturente dalle obbligazioni di pagamento ai sensi del presente Contratto (ove previsti); o
        • (e) per questioni o categorie per le quali la responsabilità non può essere esclusa o limitata ai sensi della legge applicabile.
    • 13. Indennizzo.
      • 13.1 Obblighi di Indennizzo di Google. Google difenderà il Cliente e le Affiliate del Cliente che utilizzano i Servizi con l’Account del Cliente e li manterrà indenni a fronte di eventuali Obbligazioni da Indennizzare in qualsiasi Procedimento Legale del Terzo nella misura in cui derivino dalla contestazione secondo cui un Servizio o una qualsiasi Caratteristica dei Segni Distintivi di Google violino i Diritti di Proprietà Intellettuale di terzi.
      • 13.2 Obblighi di Indennizzo del Cliente. Il Cliente difenderà Google e le Affiliate di Google che forniscono i Servizi e li manterrà indenni a fronte di eventuali Obbligazioni da Indennizzare in qualsiasi Procedimento Legale del Terzo nella misura in cui derivino (a) dai Dati del Cliente o dalle Caratteristiche dei Segni Distintivi del Cliente, o (b) dall’utilizzo dei Servizi da parte del Cliente o di un Utente Finale in violazione dell’AUP o della Sezione 3.3 (Restrizioni).
      • 13.3 Esclusioni. Le Sezioni 13.1 (Obblighi di Indennizzo di Google) e 13.2 (Obblighi di i Indennizzo del Cliente) non si applicheranno qualora la pretesa del terzo derivi (a) dalla violazione del Contratto da parte della parte indennizzata o (b) da una combinazione della tecnologia o delle Caratteristiche dei Segni Distintivi della parte indennizzante con materiali non forniti dalla parte indennizzante ai sensi del Contratto, a meno che tale combinazione non sia richiesta dal Contratto.
      • 13.4 Condizioni. Le seguenti condizioni si applicano alle Sezioni 13.1 (Obblighi di Indennizzo di Google) e 13.2 (Obblighi di Indennizzo del Cliente):
        • (a) La parte indennizzata deve informare prontamente per iscritto la parte indennizzante di qualsiasi accusa alla base del Procedimento Legale del Terzo e cooperare ragionevolmente con la parte indennizzante per porre fine alla pretesa del terzo e al Procedimento Legale del Terzo. Se la violazione della presente Sezione 13.4(a) pregiudica la difesa nel Procedimento Legale del Terzo, gli obblighi della parte indennizzante ai sensi della Sezione 13.1 (Obblighi di Indennizzo di Google) o 13.2 (Obblighi di Indennizzo del Cliente) (a seconda dei casi) saranno ridotti in proporzione al pregiudizio.
        • (b) La parte indennizzata deve offrire alla parte indennizzante il controllo esclusivo della quota parte del Procedimento Legale del Terzo soggetta a indennizzo, fatto salvo quanto segue: (i) la parte indennizzata può nominare il proprio consulente legale (che non avrà il controllo decisionale sul Procedimento Legale del Terzo), a proprie spese, e (ii) qualsiasi accordo o transazione che richieda alla parte indennizzata di ammettere la propria responsabilità, pagare denaro ovvero compiere (o astenersi dal compiere) qualsiasi azione o attività, è soggetto a previo consenso scritto della parte indennizzata, che non dev’essere irragionevolmente negato, condizionato o ritardato.
      • 13.5 Rimedi.
        • (a) Qualora Google ritenga ragionevolmente che i Servizi possano violare i Diritti di Proprietà Intellettuale di terzi, Google può, a sua esclusiva discrezione e a sue spese: (i) procurare al Cliente il diritto di continuare a utilizzare i Servizi; (ii) modificare i Servizi in modo che non violino i Diritti di Proprietà Intellettuale di terzi, senza ridurne in modo significativo la funzionalità; ovvero (iii) sostituire i Servizi con un’alternativa funzionalmente equivalente che non violi i Diritti di Proprietà Intellettuale di terzi.
        • (b) Se Google ritiene che i rimedi di cui alla Sezione 13.5(a) non siano commercialmente ragionevoli, può Sospendere o interrompere l’utilizzo dei Servizi interessati da parte del Cliente. Se interrompe l’utilizzo dei Servizi interessati, Google fornirà un rimborso pro rata delle eventuali Tariffe applicabili al periodo successivo all’interruzione dei Servizi che non siano dovute e che siano state già pagate dal Cliente.
      • 13.6 Diritti e Obblighi Esclusivi. Fermi restando eventuali altri diritti di risoluzione o recesso spettanti a ciascuna delle parti, la presente Sezione 13 (Indennizzo) stabilisce l’unico ed esclusivo rimedio delle parti ai sensi del presente Contratto a fronte di pretese di terzi riguardanti la violazione di Diritti di Proprietà Intellettuale cui si applichi la presente Sezione 13 (Indennizzo).
    • 14. Servizi di Rivendita. La presente Sezione 14 (Servizi di Rivendita) si applica solo se il Cliente ordina i Servizi da un Rivenditore ai sensi di un Contratto di Rivendita (i “Servizi di Rivendita”).
      • 14.1 Termini Applicabili. Ai fini dei Servizi di Rivendita:
        • (a) non si applica la Sezione 2 (Termini di Pagamento) del presente Contratto;
        • (b) le Tariffe di Rivendita, ove applicabili, saranno dovute direttamente al Rivenditore, e i prezzi dei Servizi di Rivendita saranno concordati esclusivamente tra il Rivenditore e il Cliente;
        • (c) il Cliente riceverà tutti i crediti SLA applicabili dal Rivenditore;
        • (d) la Sezione 12.2 (Limiti sull’Importo della Responsabilità) è sostituita dalla seguente frase: “La Responsabilità complessiva in capo a ciascuna delle parti per i danni derivanti dal o relativi al Contratto è limitata al valore maggiore tra (a) $1.000 USD e (b) Tariffe di Rivendita pagate dal Cliente per i Servizi di Rivendita nel corso dei 12 mesi che precedono l’evento che ha fatto sorgere la Responsabilità”;
        • (e) i termini di qualsiasi rinnovo dei Servizi e/o Ordine di Rivendita saranno concordati tra il Cliente e il Rivenditore;
        • (f) per “Periodo di Validità dell’Ordine”, così come menzionato e utilizzato nel presente Contratto, si intende il periodo di tempo a partire dalla Data di Inizio dei Servizi o dalla data di rinnovo (a seconda dei casi) per i Servizi di Rivendita fino al termine specificato nell’Ordine di Rivendita applicabile, a meno che non interrotto in conformità alle disposizioni del presente Contratto; e
        • (g) per “Data di Inizio dei Servizi”, così come menzionata e utilizzata nel presente Contratto, si intende la data d’inizio indicata nell’Ordine di Rivendita o, se nessuna data è ivi specificata, la data in cui Google mette a disposizione del Cliente i Servizi di Rivendita.
      • 14.2 Condivisione di Informazioni Riservate. Google potrà condividere le Informazioni Riservate del Cliente con il Rivenditore in qualità di Delegato ai sensi della Sezione 7.1 (Obblighi).
      • 14.3 Rivenditore come Amministratore. A discrezione del Cliente, il Rivenditore potrà accedere agli Account del Cliente o degli Utenti Finali. Le parti concordano che il Cliente è l’unico responsabile (a) di qualsiasi accesso da parte del Rivenditore agli Account del Cliente o degli Utenti Finali e (b) della definizione nel Contratto di Rivendita dei diritti e degli obblighi del Rivenditore e del Cliente in relazione ai Servizi di Rivendita.
      • 14.4 Supporto Tecnico del Rivenditore. Il Cliente riconosce e accetta che il Rivenditore potrà comunicare i dati personali degli Utenti Finali a Google ove ciò sia ragionevolmente necessario per consentire al Rivenditore di gestire eventuali problemi di supporto per i quali il Cliente dovesse rivolgersi al Rivenditore.
    • 15. Varie.
      • 15.1 Comunicazioni. Google effettuerà le comunicazioni al Cliente richieste dal Contratto inviando un e-mail all’Indirizzo E-mail per le Comunicazioni. Il Cliente effettuerà le comunicazioni a Google richieste dal Contratto inviando un e-mail all’indirizzo legal-notices@google.com. Le comunicazioni si considerano ricevute al momento dell’invio dell’e-mail. Il Cliente ha la responsabilità di mantenere attivo e aggiornato il proprio Indirizzo E-mail per le Comunicazioni per tutto il Periodo di Validità del Contratto.
      • 15.2 E-mail. Le parti possono utilizzare i messaggi di posta elettronica per soddisfare i requisiti di approvazione e consenso per iscritto previsti dal Contratto.
      • 15.3 Cessione del Contratto. Nessuna delle parti può cedere tutto o parte del presente Contratto senza il consenso scritto dell’altra parte, tranne che ad un’Affiliata ove (a) il cessionario abbia accettato per iscritto di essere vincolato dai termini e dalle condizioni del presente Contratto, e (b) la parte cedente abbia informato l’altra parte della cessione. Qualsiasi diverso tentativo di cessione è da considerarsi nullo. Se il Cliente cede il presente Contratto ad un’Affiliata in un’altra giurisdizione, in modo da causare un mutamento dell’entità contraente del gruppo Google (come indicata all’indirizzo https://cloud.google.com/terms/google-entity), il presente Contratto verrà automaticamente ceduto alla nuova entità contraente del gruppo Google.
      • 15.4 Cambio di Controllo. Se una parte subisce un cambio di Controllo che non deriva da una ristrutturazione o una riorganizzazione interna (ma, ad esempio, da una compravendita di azioni, una fusione o una diversa operazione societaria), tale parte ne darà comunicazione scritta all’altra parte entro 30 giorni dal cambio di Controllo. Se il Cliente cessa di essere un istituto educativo o scolastico senza scopo di lucro ovvero un diverso ente senza scopo di lucro ai sensi della Sezione 3.1 (Usi Consentiti), il Cliente ne darà immediata comunicazione a Google.
      • 15.5 Forza Maggiore. Nessuna delle parti sarà responsabile del mancato o ritardato adempimento nella misura in cui questo sia causato da circostanze al di fuori del suo ragionevole controllo, compresi casi di forza maggiore, disastri naturali, terrorismo, rivolte o guerre.
      • 15.6 Subcontratto. Google potrà stipulare un subcontratto con riguardo alle obbligazioni previste dal presente Contratto, ma rimarrà responsabile nei confronti del Cliente per qualsiasi obbligazione che venga trasferita a terzi.
      • 15.7 Nessun Contratto di Agenzia. Il presente Contratto non costituisce un contratto di agenzia, una partnership o una joint venture tra le parti.
      • 15.8 Nessuna Rinuncia. Il mancato esercizio (o il ritardo nell’esercizio) di un diritto previsto dal presente Contratto non si considererà equivalente a una rinuncia a tale diritto.
      • 15.9 Clausola di Salvaguardia. Se una parte del presente Contratto non è valida, legale o applicabile, il resto del Contratto rimarrà in vigore.
      • 15.10 Nessun Contratto a Favore di Terzo. Il presente Contratto non conferisce alcun beneficio a favore di terzi, ferme restando eventuali disposizioni in senso contrario stabilite espressamente dalle parti. Per chiarezza, si precisa che le Affiliate di Google sono considerate come terzi-beneficiari ai sensi delle Sezioni 5.3 (Feedback del Cliente), 7 (Informazioni Riservate) e, nel caso in cui forniscano i Servizi, 13.2 (Obblighi di Indennizzo del Cliente).
      • 15.11 Rimedi Equitativi (Equitable Reliefs). Le disposizioni del presente Contratto non limitano il diritto di ciascuna delle parti di ottenere rimedi in equity (equitable reliefs).
      • 15.12 Legge Applicabile. TUTTE LE CONTROVERSIE DERIVANTI DAL O RELATIVE AL PRESENTE CONTRATTO O AI SERVIZI SARANNO DISCIPLINATE DALLE LEGGI DELLA CALIFORNIA, AD ESCLUSIONE DELLE NORME DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO (CONFLICT OF LAWS RULES) DI TALE STATO, E SARANNO RISOLTE ESCLUSIVAMENTE NEI TRIBUNALI FEDERALI O STATALI DELLA CONTEA DI SANTA CLARA, CALIFORNIA, USA; LE PARTI SI RIMETTONO ALLA GIURISDIZIONE PERSONALE (PERSONAL JURISDICTION) IN TALI TRIBUNALI.
      • 15.13 Modifiche. Ad eccezione di quanto indicato nella sezione 1.5(b) (Modifiche: Al Contratto), (c) (Modifiche: Ai Termini URL (ad eccezione dell’Emendamento sul Trattamento dei Dati)) e (d) (Modifiche: all’Emendamento sul Trattamento dei Dati), qualsiasi modifica apportata al presente Contratto a seguito della Data di Entrata in Vigore deve essere in forma scritta, sottoscritta da entrambe le parti e con l’espressa indicazione che si tratta di una modifica al presente Contratto. Per chiarezza, si precisa che la fornitura, da parte di Google, di un URL aggiornato in sostituzione di un URL specificato nel presente Contratto non costituirà una rettifica o una modifica dei termini del Contratto.
      • 15.14 Ultrattività. Le seguenti Sezioni resteranno in vigore a seguito della scadenza o della risoluzione del, ovvero del recesso dal, presente Contratto: Sezione 2 (Termini di Pagamento), Sezione 5 (Diritti di Proprietà Intellettuale; Protezione dei Dati del Cliente; Feedback; Utilizzo delle Caratteristiche dei Segni Distintivi all’interno dei Servizi), Sezione 7 (Informazioni Riservate), Sezione 8.6 (Effetti della Risoluzione, del Recesso e del Mancato Rinnovo), Sezione 11 (Esclusione di Responsabilità), Sezione 12 (Limitazioni di Responsabilità), Sezione 13 (Indennizzo), Sezione 14.1 (Termini Applicabili), Sezione 14.2 (Condivisione di Informazioni Riservate) e Sezione 15 (Varie).
      • 15.15 Unico Accordo. Il presente Contratto stabilisce tutti i termini concordati tra le parti e risolve e sostituisce qualsiasi altro accordo raggiunto dalle parti in relazione all’oggetto del Contratto, comprese eventuali versioni precedenti del presente Contratto. Al fine della stipula del presente Contratto, nessuna delle parti ha fatto affidamento su, e nessuna delle parti avrà alcun diritto o rimedio basato su, qualsiasi affermazione, dichiarazione o garanzia (rilasciate sia con negligenza sia in buona fede) ad eccezione di quelle espressamente indicate nel presente Contratto.
      • 15.16 Termini in Conflitto. In caso di conflitto o contrasto tra i documenti che compongono il presente Contratto, prevarranno i seguenti documenti nel seguente ordine (con priorità decrescente): il Modulo d’Ordine, l’Emendamento sul Trattamento dei Dati, il resto del Contratto (esclusi i Termini URL) e i Termini URL (diversi dall’Emendamento sul Trattamento dei Dati).
      • 15.17 Titoli. I titoli, didascalie e descrizioni utilizzati nel presente Contratto sono forniti unicamente per fini di riferimento interno e non avranno alcun effetto sull’interpretazione del Contratto.
      • 15.18 Conflitto tra Versioni. Se il presente Contratto viene tradotto in una lingua diversa dall’inglese e vi è un contrasto tra il testo inglese e il testo tradotto, il testo inglese prevarrà, ferme restando espresse previsioni in senso contrario contenute nella traduzione.
      • 15.19 Definizioni.
        • “Account” indica le credenziali dell’account Google del Cliente e il relativo accesso ai Servizi ai sensi del presente Contratto.
        • “Account Utente Finale” indica un account ospitato da Google e creato dal Cliente tramite i Servizi per consentire all’Utente Finale di utilizzare i Servizi.
        • “Addebito Annuale” indica l’addebito annuale per i Servizi indicato nel Modulo d’Ordine.
        • “Addebito Mensile” indica l’addebito mensile per i Servizi indicato nel Modulo d’Ordine.
        • “Admin Account” indica un tipo di Account Utente Finale che il Cliente (o il Rivenditore, a seconda dei casi) può utilizzare per gestire i Servizi.
        • “Admin Console” indica la console e gli strumenti online forniti da Google al Cliente per la gestione dei Servizi.
        • “Affiliata” indica un’entità che direttamente o indirettamente Controlla, è Controllata da, o è sotto comune Controllo con una delle parti.
        • “Amministratori” indica il personale designato dal Cliente che fornisce i Servizi agli Utenti Finali per conto del Cliente e che ha la possibilità di accedere ai Dati del Cliente e agli Account Utente Finale. Tale accesso comprende la possibilità di accedere a, monitorare, utilizzare, modificare, trattenere o divulgare qualsiasi dato a disposizione degli Utenti Finali e associato ai loro Account Utente Finale.
        • “Attività ad Alto Rischio” indica le attività in cui l’uso o il guasto dei Servizi potrebbe ragionevolmente comportare morte, lesioni personali, danni all’ambiente o a cose (come la creazione o la gestione di impianti nucleari, il controllo del traffico aereo, i sistemi di supporto vitale o le armi).
        • “AUP” indica la policy di utilizzo accettabile dei Servizi, di volta in volta in vigore, indicata all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/use_policy.html.
        • “BAA” o “Business Associate Agreement” è una modifica al Contratto che regola il trattamento delle Informazioni Sanitarie Protette (come definite nell’HIPAA).
        • “Caratteristiche dei Segni Distintivi” indica le denominazioni commerciali, i marchi, i marchi di servizio, i loghi, i nomi di dominio e le altre caratteristiche distintive dei segni distintivi di ciascuna delle parti, rispettivamente, come di volta in volta registrati o altrimenti procurati da tale parte.
        • “Centro d’Assistenza” indica il centro d’assistenza di Google accessibile all’indirizzo https://www.google.com/support/?hl=it.
        • “Contratto di Rivendita” indica, se esistente, l’accordo separato tra il Cliente e il Rivenditore relativo ai Servizi. Il Contratto di Rivendita è indipendente dal e non rientra nell’ambito di applicazione del presente Contratto.
        • “Controllo” indica il controllo di oltre il 50% dei diritti di voto o del capitale di una delle parti.
        • “Data di Inizio dei Servizi” indica la data di inizio indicata nel Modulo d’Ordine o, se non è specificata nel Modulo d’Ordine, la data in cui Google mette a disposizione del Cliente i Servizi.
        • “Data di Inizio della Fatturazione” indica la data a partire dalla quale Google addebiterà le Tariffe per i Servizi (ove applicabili).
        • “Dati del Cliente” indica i dati presentati, memorizzati, inviati o ricevuti tramite i Servizi dal Cliente o dai suoi Utenti Finali.
        • “Diritti di Proprietà Intellettuale” indica tutti i diritti di brevetto, i diritti d’autore, i diritti sui marchi e altri segni distintivi, i diritti sui segreti commerciali (se esistenti), i diritti sul design, i diritti sui database, i diritti sui nomi di dominio, i diritti morali e qualsiasi altro diritto di proprietà intellettuale (registrato o non registrato) in tutto il mondo.
        • “Emendamento sul Trattamento dei Dati” indica i termini e le condizioni di volta in volta vigenti che descrivono gli obblighi di protezione, trattamento ed elaborazione dei dati con riguardo ai Dati del Cliente, come meglio specificati all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/dpa_terms.html.
        • “HIPAA” indica l’Health Insurance Portability and Accountability Act del 1996, come successivamente modificato, e qualsiasi normativa o regolamento emanati in base ad esso.
        • “incluso” o “compreso” significano incluso o compreso a mero titolo esemplificativo e non esaustivo.
        • “Indirizzo E-mail di Dominio” indica l’indirizzo e-mail sul Nome di Dominio da utilizzare in relazione ai Servizi.
        • “Indirizzo E-mail per le Comunicazioni” indica l’indirizzo o gli indirizzi di posta elettronica designati dal Cliente nell’Admin Console.
        • “Informazioni Riservate” indica le informazioni che una parte (o un’Affiliata) rende note all’altra parte ai sensi del presente Contratto, e che sono contrassegnate come riservate o che normalmente, date le circostanze, sarebbero considerate informazioni riservate. La locuzione “Informazioni Riservate” non comprende le informazioni che sono sviluppate in modo indipendente dalla parte ricevente, che sono legalmente fornite alla parte ricevente da un terzo in assenza di obblighi di riservatezza, o che diventano pubbliche in assenza di colpa della parte ricevente. Fermo restando quanto stabilito dalla frase che precede, i Dati del Cliente sono considerati Informazioni Riservate del Cliente.
        • “Leggi Anticorruzione” indica tutte le leggi anticorruzione applicabili, commerciali e pubbliche, tra cui il Foreign Corrupt Practices Act del 1977 degli Stati Uniti e il Bribery Act del 2010 del Regno Unito, che vietano di offrire qualsiasi bene di valore, direttamente o indirettamente, a chiunque, compresi i funzionari pubblici, per ottenere o mantenere un’attività commerciale ovvero per assicurarsi qualsiasi altro vantaggio commerciale illecito. I funzionari pubblici comprendono: dipendenti pubblici, candidati a cariche pubbliche, membri di famiglie reali, e dipendenti di enti pubblici o statali, di enti controllati dallo Stato, di organizzazioni internazionali pubbliche e di partiti politici.
        • “Leggi sul Controllo delle Esportazioni” indica tutte le leggi e la normativa applicabili in materia di controllo delle esportazioni e delle riesportazioni, compresi (a) gli EAR (Export Administration Regulations) dello U.S. Department of Commerce, (b) le disposizioni commerciali ed economiche dello U.S. Treasury Department’s Office of Foreign Assets Control, e (c) gli ITAR (International Traffic in Arms Regulations) dello U.S. Department of State.
        • “Linee-Guida del TSS” indica le linee-guida di Google (di volta in volta in vigore) per i servizi di supporto tecnico, come indicate all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/tssg.html.
        • “Linee-Guida sui Segni Distintivi” indica le linee-guida di Google (di volta in volta vigenti) per l’Utilizzo da parte di Terzi delle Caratteristiche dei Segni Distintivi di Google, indicate all’indirizzo http://www.google.com/permissions/guidelines.html.
        • “Modulo d’Ordine” indica la pagina o le pagine online relative agli ordini, o altro documento d’ordine accettabile per Google ai sensi del presente Contratto, emesso da Google e accettato o sottoscritto dal Cliente, con l’indicazione dei Servizi che il Cliente sta ordinando da Google ai sensi del Contratto.
        • “Nome di Dominio” indica il nome di dominio specificato nel Modulo d’Ordine o nell’Ordine di Rivendita da utilizzare in relazione ai Servizi.
        • “Obbligazioni da Indennizzare” indica qualsiasi (i) importo da pagare in ragione di un accordo transattivo approvato dalla parte indennizzante e (ii) i danni e le spese al cui pagamento la parte indennizzata è definitivamente condannata da un tribunale che abbia competenza sulla controversia.
        • “Offerte di Terzi” indica i servizi, software, prodotti e altre offerte di terze parti che non fanno parte dei Servizi.
        • “Ordine di Rivendita” indica, se esistente, un modulo d’ordine (incluso un modulo d’ordine di rinnovo) emesso da un Rivenditore e sottoscritto dal Cliente e dal Rivenditore, con l’indicazione dei Servizi che il Cliente sta ordinando al Rivenditore.
        • “Periodo di Validità” ha il significato ad esso attribuito nella Sezione 8 (Durata e Risoluzione) del presente Contratto.
        • “Periodo di Validità dell’Ordine” indica il periodo di tempo a partire dalla Data di Inizio dei Servizi per i Servizi fino al termine indicato nel Modulo d’Ordine, a meno che non venga interrotto in conformità alle disposizioni del presente Contratto.
        • “Prezzi” indica i prezzi per i Servizi di volta in volta applicabili, come definiti e descritti all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/pricing.html, salve espresse disposizioni in senso contrario contenute in un’appendice o in un Modulo d’Ordine. I Prezzi non includono le Tasse.
        • “Procedimento Legale” indica una richiesta di divulgazione di informazioni presentata ai sensi di legge, della normativa o dei regolamenti statali o governativi, della decisione di un tribunale, di un mandato di comparizione, di un’ordinanza o ingiunzione, ovvero ai sensi di altra valida autorità giuridica, procedura legale o altro procedimento analogo.
        • “Procedimento Legale del Terzo” indica qualsiasi procedimento legale formale presentato da un terzo non affiliato dinanzi a un tribunale statale, federale o governativo (inclusi i procedimenti d’appello).
        • “Prodotti Aggiuntivi” indica i prodotti, servizi e applicazioni che non fanno parte dei Servizi, ma che possono essere utilizzati insieme ai Servizi.
        • “Pubblicità” indica gli annunci online mostrati da Google agli Utenti Finali, esclusi gli annunci che Google o una delle sue Affiliate fanno visualizzare in relazione ai Servizi per espressa scelta del Cliente sulla base di un accordo separato (ad esempio, gli annunci Google AdSense implementati dal Cliente su un sito web creato dal Cliente utilizzando la funzionalità “Siti Google” all’interno dei Servizi).
        • “Responsabilità” indica qualsiasi tipo di responsabilità, sia essa contrattuale, extracontrattuale (inclusa la responsabilità per colpa) o ad altro titolo, indipendentemente dal fatto che essa fosse prevedibile o fosse stata presa in considerazione dalle parti.
        • “Rivenditore” indica, se presente, il rivenditore terzo autorizzato e non affiliato che vende o fornisce i Servizi al Cliente.
        • “Servizi” indica i Servizi Essenziali e i Servizi Ulteriori inclusi nella versione Google Workspace for Education applicabile (di volta in volta in vigore) dei Servizi.
        • “Servizi Essenziali” indica i “Servizi Essenziali” descritti nella Sintesi dei Servizi, escluse le Offerte di Terzi.
        • “Servizi Ulteriori” indica i “Servizi Ulteriori” di volta in volta in vigore, come definiti e descritti nella Sintesi dei Servizi, escluse eventuali Offerte di Terzi.
        • “Sintesi dei Servizi” indica la descrizione di volta in volta riportata all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/user_features.html.
        • “SLA” indica l’accordo o gli accordi sul livello dei servizi, di volta in volta vigenti, indicati all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/sla.html.
        • “Sospendere” o “Sospensione” indicano la disabilitazione o disattivazione dell’accesso ai o dell’utilizzo dei Servizi o dei componenti dei Servizi.
        • “Tariffe” indica (a) il prodotto della quantità dei Servizi utilizzati o ordinati dal Cliente moltiplicato per i Prezzi (ove applicabili) o (b) le tariffe applicabili per il TSS, più eventuali Tasse applicabili.
        • “Tariffe di Rivendita” indica le tariffe (se presenti) per i Servizi utilizzati o ordinati dal Cliente ai sensi di un Contratto di Rivendita, più eventuali Tasse applicabili.
        • “Tasse” indica tutte le tasse e imposte richieste dallo Stato, ad eccezione delle tasse e imposte basate sull’utile netto, sul patrimonio netto, sul valore dell’attivo, sul valore dei beni immobili o sui dati occupazionali di Google.
        • “Termini Aggiuntivi di Prodotto” indica i termini e le condizioni di volta in volta vigenti indicati all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/additional_services.html.
        • “Termini Specifici di Servizio” indica i termini e le condizioni, di volta in volta vigenti, relativi a uno o più specifici Servizi, come indicati all’indirizzo https://workspace.google.com/intl/it/terms/service-terms/.
        • “Termini URL” indica, insieme, l’AUP, l’Emendamento sul Trattamento dei Dati, i Termini Specifici di Servizio, lo SLA e le Linee-Guida del TSS.
        • “TSS” indica il servizio di supporto tecnico di Google di volta in volta in vigore.
        • “Utenti Finali” indica le persone che sono autorizzate dal Cliente ad utilizzare i Servizi e sono gestite da un Amministratore. Per chiarezza, si precisa che gli Utenti Finali possono comprendere i dipendenti di Affiliate del Cliente e altre terze parti.
    • 16. Termini e Condizioni Specifici per Area Geografica. Se l’indirizzo di fatturazione del Cliente si trova in una delle aree geografiche indicate di seguito, il Cliente accetta le relative modifiche al Contratto descritte di seguito:
      • APAC - Tutte le Regioni
        • La Sezione 2.3 (Tasse) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 2.3 Tasse. Google elencherà le eventuali Tasse fatturate. Se alcune Tasse devono essere trattenute da un pagamento a Google, il Cliente aumenterà il pagamento dovuto a Google in modo che l’importo netto ricevuto da Google sia pari all’importo fatturato, senza riduzione per le Tasse.
        • La definizione di “Tasse” di cui alla Sezione 15.19 (Definizioni) è sostituita dalla seguente definizione:
        • 15.19 Definizioni.
        • “Tasse” indica tutte le tasse e imposte richieste dallo Stato, in base alla legge applicabile associata alla fornitura e alla prestazione dei Servizi, inclusi, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, eventuali dazi (anche doganali) e qualsiasi tassa o imposta diretta o indiretta, compresi eventuali sanzioni o interessi, ad eccezione delle tasse e imposte basate sui profitti e sugli utili di Google.
      • APAC - Tutte le Regioni Escluse Australia, Giappone, India, Nuova Zelanda, Singapore e LATAM - Tutte le Regioni
        • La sezione 15.12 (Legge Applicabile) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 15.12 Legge Applicabile; Arbitrato.
          • (a) TUTTE LE CONTROVERSIE DERIVANTI DAL O RELATIVE AL PRESENTE CONTRATTO O A QUALSIASI PRODOTTO O SERVIZIO DI GOOGLE CORRELATO (INCLUSE LE CONTROVERSIE RELATIVE ALL’INTERPRETAZIONE O ALL’ESECUZIONE DEL CONTRATTO) (“Controversia”) SARANNO GOVERNATE DALLE LEGGI DELLO STATO DELLA CALIFORNIA, USA, AD ESCLUSIONE DELLE NORME DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO (CONFLICT OF LAWS RULES) DELLA CALIFORNIA.
          • (b) Le parti cercheranno di risolvere in buona fede qualsiasi Controversia entro 30 giorni dall’insorgere della stessa. Se la Controversia non viene risolta entro 30 giorni, dovrà essere risolta mediante arbitrato dall’American Arbitration Association’s International Centre for Dispute Resolution in conformità alle sue Expedited Commercial Rules in vigore alla data del presente Contratto (“Regole”).
          • (c) Le parti selezioneranno di comune accordo un arbitro. L’arbitrato sarà condotto in lingua inglese nella Contea di Santa Clara, California, USA.
          • (d) Ciascuna delle parti può chiedere a qualsiasi tribunale competente i provvedimenti ingiuntivi necessari a tutelare i propri diritti in attesa che si concluda il procedimento arbitrale. L’arbitro può disporre rimedi equitativi o ingiuntivi (equitable or injunctive relief) in linea coi rimedi e i limiti previsti dal Contratto.
          • (e) Fatti salvi gli obblighi di riservatezza di cui alla sottosezione (g), ciascuna delle parti può adire un tribunale competente e chiedere che questi emetta qualsiasi decisione necessaria a tutelare i diritti o i beni di proprietà di tale parte; tale richiesta non sarà considerata una violazione della o una rinuncia alla presente Sezione riguardante la legge applicabile e l’arbitrato, né pregiudicherà i poteri dell’arbitro, compreso il potere di rivedere la decisione dell’autorità giudiziaria. Le parti stabiliscono che i tribunali della Contea di Santa Clara, California, USA, sono competenti a concedere qualsiasi decisione ai sensi della presente Sottosezione 15.12 (e).
          • (f) Il lodo arbitrale sarà definitivo e vincolante per le parti, e la sua esecuzione potrà essere richiesta dinanzi a qualsiasi tribunale competente, compreso qualsiasi tribunale cha abbia giurisdizione su una delle parti o su beni di proprietà di quest’ultima.
          • (g) I procedimenti arbitrali condotti in conformità alla presente Sezione 15.12 (Legge Applicabile; Arbitrato) saranno considerati Informazioni Riservate ai sensi della Sezione 7 (Informazioni Riservate), inclusi: (i) l’esistenza del, (ii) tutte le informazioni divulgate nel corso del, e (iii) tutte le comunicazioni orali e tutti i documenti relativi al procedimento arbitrale. In aggiunta ai diritti di divulgazione di cui alla Sezione 7 (Informazioni Riservate), le parti potranno divulgare le informazioni descritte nella presente Sottosezione 15.12 (g) ad un tribunale competente ove ciò sia necessario per richiedere le decisioni previste dalla Sottosezione 15.12 (e) ovvero per ottemperare a una decisione arbitrale, ma le parti dovranno richiedere che tali procedimenti condotti dall’autorità giudiziaria si svolgano a porte chiuse (in camera).
          • (h) Le parti pagheranno gli onorari dell’arbitro, gli onorari e le spese degli esperti nominati dall’arbitro e le spese amministrative dell’istituzione arbitrale in conformità alle Regole. Nella sua decisione finale, l’arbitro determinerà l’obbligo della parte soccombente di rimborsare l’importo versato in anticipo dalla parte vittoriosa per tali onorari e spese.
          • (i) Ciascuna delle parti sosterrà gli onorari e le spese dei propri avvocati ed esperti, indipendentemente dalla decisione finale dell’arbitro in merito alla Controversia.
      • APAC - Indonesia
        • Si aggiunge una nuova Sezione 8.8:
        • 8.8 Rinuncia alla Risoluzione e al Recesso. Le parti convengono di rinunciare a qualsiasi disposizione di legge applicabile nella misura in cui una decisione o un’ordinanza di un tribunale sia necessaria per ottenere la cessazione degli effetti del presente Contratto.
        • La versione del presente Contratto in indonesiano è accessibile qui e la sezione 15.18 (Conflitto tra Versioni) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 15.18 Conflitto tra Versioni. Il presente Contratto è redatto in indonesiano e in inglese. Entrambe le versioni sono ugualmente autentiche. In caso di contrasto o diversa interpretazione tra la versione indonesiana e quella inglese, le parti convengono di modificare la versione indonesiana al fine di rendere la parte in questione della versione indonesiana coerente con la parte pertinente della versione inglese.
      • EMEA - Tutte le Regioni
        • La Sezione 2.2 (Pagamento) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 2.2 Pagamento. Il Cliente pagherà tutte le Tariffe nella valuta indicata in fattura. Tutte le Tariffe sono dovute entro 30 giorni dalla data della fattura. Google non ha alcun obbligo di fornire più di una fattura. I pagamenti effettuati tramite bonifico bancario devono includere i dati bancari forniti da Google. Se il Cliente ha stipulato il Contratto con Google Commerce Limited, Google potrà ricevere i pagamenti tramite Google Payment Limited, una società costituita in Inghilterra e Galles con sede a Belgrave House, 76 Buckingham Palace Road, Londra, SW1W 9TQ, Regno Unito.
      • EMEA - Spazio Economico Europeo, Regno Unito e Svizzera
        • La Sezione 15.19 (Definizioni) cambia numerazione ed è indicata come Sezione 15.20 (Definizioni).
        • Si aggiunge una nuova Sezione 15.19:
        • 15.19 Rinuncia EECC.
          • (a) Ai fini della presente Sezione 15.19 (Rinuncia EECC), i termini “microimpresa”, “piccola impresa” e “organizzazione senza scopo di lucro” avranno il significato ad essi attribuito dalla EECC. Per “EECC” si intende il Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche (istituito dalla Direttiva (UE) 2018/1972 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2018).
          • (b) Le parti riconoscono che ai sensi dell’EECC: (i) alcuni diritti si estendono alle microimprese, alle piccole imprese e alle organizzazioni senza scopo di lucro, e (ii) i clienti che rientrano nelle categorie di cui al punto (i) possono decidere di rinunciare espressamente a determinati diritti.
          • (c) Se il Cliente è una microimpresa, una piccola impresa o un’organizzazione senza scopo di lucro, il Cliente accetta di rinunciare ad ogni diritto di sua spettanza ai sensi delle seguenti disposizioni:
            • (i) articolo 102, paragrafo 1, EECC, che consente al Cliente di ricevere determinate informazioni pre-contrattuali;
            • (ii) articolo 102, paragrafo 3, EECC, che consente al Cliente di ricevere una sintesi del contratto;
            • (iii) articolo 105, paragrafo 1, EECC, che limita la durata massima del contratto a 24 mesi per taluni servizi; e
            • (iv) articolo 107, paragrafo 1, EECC, che estende altri diritti previsti dall’EECC (compresi l’articolo 102, paragrafo 3, e l’articolo 105, paragrafo 1, descritti ai punti precedenti) a tutti i servizi forniti nell’ambito del medesimo contratto di Google Workspace.
      • NA - Stati Uniti e LATAM - Tutte le Regioni, escluso il Brasile
        • Si aggiunge una nuova Sezione 3.9:
        • 3.9 COPPA e Consenso dei Genitori. Se il Cliente consente agli Utenti Finali di età inferiore ai 13 anni di utilizzare i Servizi, il Cliente acconsente, come richiesto dal Children’s Online Privacy Protection Act (“COPPA”), alla raccolta e all’uso dei dati personali nei Servizi, descritti nella Google Workspace for Education Privacy Notice, da parte di tali Utenti Finali (se il COPPA è applicabile nella giurisdizione del Cliente). Il Cliente otterrà il consenso dei genitori per la raccolta e l’uso dei dati personali nei Prodotti Aggiuntivi che il Cliente intenda abilitare, prima di consentire agli Utenti Finali di età inferiore ai 18 anni di accedere a o utilizzare tali Prodotti Aggiuntivi.
        • Si aggiunge una nuova Sezione 7.3:
        • 7.3 FERPA. Le parti riconoscono che (a) i Dati del Cliente possono comprendere informazioni che consentono l’identificazione personale provenienti da registri scolastici o educativi soggetti al FERPA (“Registri FERPA”) e (b) ove i Dati del Cliente includono i Registri FERPA, Google sarà considerato un “Funzionario Scolastico” (School Official, secondo il significato attribuito a tale termine nel FERPA e nella sua normativa di attuazione) e si conformerà alle disposizioni del FERPA. Per “FERPA” si intende il Family Educational Rights and Privacy Act (20 U.S.C. 1232g) e le Family Educational Rights and Privacy Act Regulations (34 CFR Part 99), come successivamente rettificati o modificati.
        • La Sezione 15.19 (Definizioni) cambia numerazione ed è indicata come Sezione 15.20 (Definizioni).
        • Si aggiunge una nuova Sezione 15.19:
        • 15.19 Sviluppo dei Servizi. I Servizi sono stati sviluppati esclusivamente con fondi privati e costituiscono software per computer commerciali e documentazione connessa ai sensi delle Federal Acquisition Regulations applicabili e delle relative integrazioni effettuate delle agenzie.
      • Applicabile solamente agli Istituti Scolastici ed Educativi Pubblici: NA - Stati Uniti e LATAM (escluso il Brasile)
        • La Sezione 2.5 (Pagamenti in Ritardo; Sospensione) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 2.5 Pagamenti in Ritardo; Sospensione. I pagamenti effettuati in ritardo potranno essere soggetti a interessi di mora al tasso dell’1,5% al mese (o al tasso più alto consentito dalla legge, se inferiore) a partire da 30 giorni dopo la data di scadenza del pagamento fino a che il debito venga interamente estinto. Inoltre, se il Cliente è in ritardo con il pagamento dei Servizi, Google potrà Sospendere i Servizi o risolvere il Contratto per inadempimento ai sensi della Sezione 8.3 (Risoluzione per Inadempimento).
        • La Sezione 13.2 (Obblighi di Indennizzo del Cliente) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 13.2 Obblighi di Indennizzo del Cliente. Qualora Google subisca dei danni o diventi parte di un Procedimento Legale del Terzo a seguito della violazione dei diritti di proprietà intellettuale di terzi da parte del Cliente, Google si impegna a perseguire i rimedi disponibili ai sensi delle leggi federali, statali, locali o altre leggi applicabili.
        • La Sezione 15.12 (Legge Applicabile) è sostituita dalla seguente sezione:
        • 15.12 Legge Applicabile. Se il Cliente è un ente governativo statale, di una città o di una contea degli Stati Uniti d’America, il Contratto rimane silente in punto di (e non regola le questioni relative a) legge applicabile e foro competente.

Versioni Precedenti

Americhe (6 ottobre 2020)

APAC (6 ottobre 2020)

EMEA (6 ottobre 2020)